It’s a perfect fit: la nostra nuova ambassador Motsi Mabuse

Ritratto di Motsi

Benvenuta nella famiglia Anita

Siamo così felici di avere Motsi Mabuse tra le nostre ambassador! Un “perfect fit” per come lo intendiamo noi. Donna, mamma, ballerina, star della TV, role model... Motsi, con la sua poliedrica personalità, incarna tutte le sfaccettature delle nostre linee di prodotti. E riesce a restare comunque sempre autentica, un’ispirazione per tutte le donne che si supportano a vicenda, che si rispettano e che sanno interagire in modo positivo. 

 

 

“Motsi riesce a coinvolgere chiunque con la sua energia e la sua gioia di vivere. Ci auguriamo di riuscire a trasmettere la nostra passione, e quella di Motsi, alle nostre clienti” - Stefanie Metzler, Direttrice marketing ANITA

 

I preferiti di Motsi

Motsi apprezza la qualità e la vestibilità perfetta. Oltre a un bel design, l’intimo deve essere anche funzionale. Per lo sport o per sfilare sul red carpet, Motsi ha sempre trovato nell’assortimento ANITA e Rosa Faia il modello giusto.
“Adoro l’intimo! A seconda dell’occasione o dell’umore, scelgo capi basic essenziali, ma anche colori vivaci, delicati pizzi o belle stampe. La cosa più importante per me: devo sentirmi comoda e deve darmi un sostegno perfetto.”

 

 

Motsi in esclusiva

 

 

 

Intervista a Motsi

  1. Il tuo consiglio per trovare la motivazione?

Non stare lì a parlare con se stessi. Semplicemente agire, senza pensare troppo, partire subito

  1. Preferisci indossare intimo sensuale, oppure capi basic, essenziali e comodi?

Entrambi. Dipende dalla situazione e dall’umore. Comunque esiste anche intimo sexy, ma super comodo. E mi piacciono i colori decisi.

  1. Sentirsi bene nel proprio corpo non è sempre così facile. Cosa ne pensi?

Penso che succeda a tutti. Credo che sia importante ritagliarsi del tempo per stare con se stessi, per prendersi cura della propria anima e del proprio corpo. Quei momenti speciali solo per me, che possono essere dieci minuti per bermi in pace un tè oppure concedermi una bell’allenamento di danza. Fondamentale è non permettere che la frenesia della vita quotidiana ci faccia dimenticare di noi stessi.

  1. Qual è la sensazione che preferisci dopo aver fatto sport?

Sentirmi felice. Dopo aver ballato o essermi allenata, mi sento benissimo. Mi sento presente a me stessa, piacevolmente esausta, soddisfatta e felice.

  1. Hai un consiglio per avere più energia?

Non esistono formule magiche, ma per me funzionano le cose classiche, come dormire a sufficienza e bere molta acqua. E ridere!

  1. Come dovrebbe essere un reggiseno sportivo?

Dovrebbe dare sostegno, essere comodo, non disturbare mentre ci si muove: quando ballo o mi alleno, voglio concentrarmi completamente su quello che sto facendo

  1. Che cosa fai per recuperare le forze?

Mi piace godermi il silenzio. Anche fare un bagno o una sauna mi aiutano a rilassarmi. A seconda del tempo libero che ho tra un impegno e l’altro, mi piace rigenerarmi anche trascorrendo qualche giorno di vacanza con la mia famiglia.

  1. Bikini o costume intero?

Tutti e due. Indosso molto volentieri costumi interi con un bel taglio, ma penso che anche i bikini stiano molto bene alle donne formose.

Good to know

  1. Motsi Mabuse
  2. Nata a Mankwe/ Bophuthatswana, oggi Sudafrica
  3. Sposata, con una figlia
 
 
 
 
 
Famosa in Germania per la sua frizzante presenza al programma “Let’s Dance”. Lo sapevi che in realtà Motsi avrebbe voluto fare l’avvocato?
Motsi, cresciuta in un piccolo villaggio del Sudafrica, all’età di cinque anni si trasferì con la famiglia a Pretoria, dove suo padre aprì uno studio legale che sarebbe poi dovuto passare a Motsi. Durante gli studi di legge, scoprì però la sua passione per la danza e decise quindi di intraprendere tutt’altra direzione di vita. Vice campionessa mondiale di ballo, ha partecipato a famose competizioni internazionali, come il “British Open”, si è poi trasferita in Germania, dove ha riscosso grandi successi in qualità di ballerina professionista, approdando infine alla giuria di “Let’s Dance”.
Nel 2014 ha concluso la sua carriera di ballerina professionista e da allora si dedica a progetti di varia natura: giudice di ballo, star televisiva, titolare della scuola di danza Taunus, e il suo lavoro dei sogni come mamma.